DANZA LA LUNA

Guarda la Luna......guardala!
No.....non con quegli occhi appannati!
Lascia andare quella fretta ammantata di quotidianità assonnante!

Ascolta la Luna....ascoltala!
No......non urlare! 
Fai tacere il rumore assordante del giorno frivolo e confusivo!

Vedi la Luna.
Ascoltala!
Lascia che il suo canto luminoso ti avvolga.
Inebria i tuoi occhi nei suoi!

Nel silenzio lei innalza il suono primordiale!
Nel silenzio lei si mostra nuda e vitale!
Nel silenzio cantate insieme l'antica melodia.
Apriti sinuosa donna!
Spegni il rumore, la fatica ed il pianto.
Ritrova TE ritrova LEI...

E danza anche tu 
come nuda bambina alla sua luce

 M:O)

Il simbolo della Luna è un arco di luna crescente e rappresenta, dal punto di vista esoterico, il principio della ricettività, il principio riflessivo che protegge e nutre gli individui lungo il cammino della crescita, della realizzazione. Il ciclo lunare, chiarificato nella prospettiva del suo rapporto col Sole, visto che il ruolo della Luna è quello di rispecchiare la luce solare, si svolge con la sua massima energia nel momento del plenilunio, ecco perché durante il plenilunio le piante crescono con più rapidità, le nascite sono più numerose e il movimento delle maree è più ampio.
Tra la funzione della luna in fase crescente e la luna in fase calante vi è una diversificazione, in quanto l'astro nella prima fase spinge verso la luce tutto quello che è pronto per crescere, e trasmette maggior luce ai piani di coscienza in grado di riceverla, mentre nella fase decrescente, la Luna porta luce riflessa verso le manifestazioni ancora avvolte dalle tenebre, in cui la dinamica evolutiva, seppur esistente, appare ancora addormentata, e man mano che penetra nell'ombra le sue qualità si affievoliscono e toccano livelli sempre più tenebrosi; è per questa ragione che la Luna, nel momento in cui sparisce completamente allo sguardo, è qualificata, anche a livello di tradizioni popolari, come malefica, perché raggiunge il tempo in cui le forme meno evolute della natura risentono Alla Luna crescente sono collegate quelle parti del creato pronte ad immergersi nella dinamica evolutiva, alla Luna calante sono collegati simbolicamente la sfera istintuale, emotiva, medianica. Comunque la luce riflessa della luna è indispensabile come quella del Sole per la sopravvivenza del manifestato.
Dal rapporto Sole-Luna, energia spirituale attiva ed energia materiale ricettiva, provengono tutte le forme della natura.
La Luna astrologicamente rappresenta l'inconscio, il profondo, l'istinto,la fantasia, la passività, i sogni, la mobilità emotiva, la capricciosità, la follia.
E' intimamente collegata al principio materno, alla madre. Il colore è Rosso, il metallo l'argento.
Sul piano organico la Luna rappresenta lo stomaco, l'apparato digerente in generale, la vista, l'occhio sinistro, le funzioni femminili, la gestazione, ed è collegata al seno, ai liquidi del corpo umano, al latte materno, all'adipe, alle funzioni ormonali.
Sembra esercitare anche una funzione sul cervelletto, ed influisce sulla parte psico-emozionale dell'individuo.
Nella vita ciclica dell'uomo rappresenta la vita infantile, l'infanzia.
E' molto importante analizzare la fase di Luna della persona al momento della nascita, poiché, in senso generico, la Luna nuova imprime un temperamento impulsivo, istintuale, e l'individuo tende a proiettare le idee personali, ed i suoi concetti, verso il mondo esterno alla rinfusa, senza indirizzarli a scopi precisi.
Man mano che la fase di Luna si avvicina al primo quarto, l'individuo tende a chiarirsi, rimanendo le sue caratteristiche tese all'azione, alla costruzione e alla realizzazione del propri obiettivi.
Nella fase di Luna piena si aggiungono a queste caratteristiche, il bisogno di crescita personale, e attraverso un processo di introspezione, si accentua il bisogno di contribuire al sociale in modo creativo.
Quando la Luna si trova in fase calante, le persone che nascono con questo aspetto, hanno un gran bisogno degli altri per realizzarsi, bisogno di lanciare nuove idee, di diffondere ciò che si è appreso e sperimentato, ed acquisiscono un temperamento innovativo, anche se a volte ci si può trovare di fronte a forme eccessive, caratterizzate da impulsi o desideri di sacrificare sé stessi per il benessere e la crescita degli altri, e quindi con rischi di perdere il senso dell'io. della sua azione.